| Venerdì, 03 Maggio 2019 |
Written by 

Polveri di Legno: Salute e Sicurezza

Polveri di Legno: Salute e Sicurezza Polveri di Legno: Salute e Sicurezza

Conoscere e Valutare, Monitorare i rischi per prevenire.

 

Lavorare nell'industria del Legno comporta quasi sempre un rischio di esposizione, tramite inalazione, ad agenti pericolosi che si sviluppano sotto forma di polveri, aerosol, vapori, specialmente le polveri di legno duro che dovrebbe essere noto a tutti gli addetti del comparto, sono classificate tra gli agenti cancerogeni, perciò è necessario prendere tutte le dovute precauzioni e valutazioni.

Questo è quanto afferma il Dipartimento di Igiene del Lavoro, in merito all’articolo: “Esposizione lavorativa a polveri di legno”. Anche l’INAIL ha approfondito le ricerche sulla sicurezza pubblicando un opuscolo sui Servizi di prevenzione negli ambienti di lavoro che, con oltre 50 mila aziende e più di 170 mila addetti, rappresenta il settore a maggior rischio di infortuni (collocato, infatti, al terzo posto tra le attività più rischiose secondo i dati INAIL risalenti a maggio 2011).

Per questo è opportuno in ogni ambiente di lavoro monitorare i rischi e tutelarsi, tramite: 

  • Ammodernamento degli impianti di aspirazione;
  • Mantenimento efficiente degli impianti, programmando manutenzione e pulizia periodica, oltre a una costante vigilanza da parte del datore di lavoro, dei responsabili e preposti;
  • Monitorando il buon funzionamento tramite anemometro e/o pressostato differenziale;
  • Intervenendo tempestivamente a seguito di segnalazioni da parte degli operatori di mal funzionamenti (“aspira poco/si è rotto un tubo”) e ripristinando le condizioni ottimali;
  • Organizzando pulizie straordinarie per eliminare accumuli di polvere nei luoghi di lavoro, sopra le tubazioni/canaline, in quei posti dove normalmente nel quotidiano non si arriva;
  • È infine utile, se non indispensabile, stabilire delle Regole per la pulizia delle macchine e dei luoghi di lavoro, condividendole con gli operatori (l’uso dei DPI, la rimozione della polvere utilizzando sistemi di aspirazione con tubazioni dedicate o facilmente prelevabili ecc.).

Gli operatori inoltre devono essere messi al corrente dei rischi a cui sono soggetti, in particolare a quello cancerogeno, con incontri possibilmente dedicati durante la fase di formazione stabilita dall’accordo stato-regioni, oppure durante le visite mediche periodiche.
Il medico deve impegnarsi a fornire questo tipo di formazione e supporto.

Non mettere a repentaglio la tua vita, se basta ricorrere a poche accortezze di base per lavorare più serenamente.
La Cem Group progetta, realizza, installa, collauda e certifica per garantire un ambiente protetto alle persone che lavorano nel comparto del Legno
Per una maggiore sicurezza, non esitare a contattarci!  

Last modified on Venerdì, 03 Maggio 2019